PROGETTO ARMADIO DON ROSSA (Anno scolastico 2017-2018)
"28 Ragazzi Aiutati...anno difficile!"

Dronero lý, 10/04/2018

Armadio di Don Rossa
Nell'anno scolastico 2017-2018 l'Armadio di Don Rossa ha aiutato 28 ragazzi.
E' un numero in discesa rispetto agli anni scorsi per due principali motivi:

  1. Il primo dovuto ad una cassa ONLUS con meno disponibilitÓ che ci ha obbligato ad alcuni tagli come ad esempio non più di un ragazzo per famiglia.

  2. Di tipo disciplinare dove, ragazzi ripetutamente aiutati dall'Associazione ma sempre con pagelle (comportamento) inadeguati non sono più stati ammessi anche per lanciare un messaggio che un aiuto non è gratis: richiede impegno da parte dell'allievo!

Il ciclo si è ripetuto in modo leggermente diverso agli altri scorsi e, riteniamo, più efficiente:

  1. Non sono più state fatte comunicazioni particolari tanto ormai il progetto è conosciuto e troppe richieste sarebbero state incompatibili con i soldi a disposizione.
  2. Durante la richiesta di aiuto andava subito allegata la dichiarazione ISEE e i voti dell'ultima pagella.
  3. Durante l'accettazione veniva consegnato un buono (nel caso di libri) per il ritiro presso una cartolibreria di Dronero che aveva il compito di preparare i libri usando nell'ordine: Libri della Onlus (pochi, ahime`!), Libri Usati della Cartolibreria stessa e, solo in ultima istanza, libri nuovi.
  4. Ritiro dei tesserini per gli abbonamenti sui trasporti (per le superiori) ad inizio settembre dopo la ricarica.

I Numeri di quest'anno:

  1. 14 Ragazzi supportati con i libri (Tutte per le Medie di Dronero, Caraglio, Busca)
  2. 14 Ragazzi supportati con abbonamenti sui trasporti.


i ragazzi aiutati provengono da:

  1. 12 a Busca
  2. 7 a Caraglio
  3. 9 a Dronero

Inizia l'anno 2018-2019
Concludendo, l'Armadio di Don Rossa guarda ormai al prossimo anno 2018-2019 (8░ anno del progetto) con una cassa aiuti che è sempre un po' al limite, ma non disperiamo. Vedremo di cercare, in momenti non facili, l'aiuto in soldi e tempo di Persone o Istituzioni che credono ancora che, aiutare gli altri, sia un investimento per la società oltre che un'opera meritevole.


A presto!

Guido Allione